Local SEO: 7 consigli per dare visibilità al tuo business

23 Settembre 2019 | Business

La forte propensione all’acquisto del contatto che effettua una “local research” è nota da tempo e confermata anche da recenti indagini come quella di Bright Local.

Per questo incrementare la visibilità della propria attività nella pagina dei risultati di ricerca (SERP) con intento “local” di Google è un fattore decisamente rilevante per far crescere il business. Rilevanza accresciuta da quando gli annunci a pagamento hanno spinto in basso nella pagina i risultati “local” organici riducendo il numero di quelli visibili (senza fare alcuna azione).

SEO per local search: 7 consigli

Va detto innanzitutto che le attività di ottimizzazione di tipo “local” sono diverse da quelle che si applicano per le pagine di contenuto informativo (di tipo “search”).

Ecco alcuni consigli pratici:

  1. Simula i risultati di ricerca nella Keyword research
    Il che significa usare il tool gratuito di Google Keyword Planner, individuare la o le parole chiave più adatte al tuo business, inserirle nel box di ricerca di Google e vedere la pagina risultato. Per simulare la local SERP (pagina dei risultati di ricerca) per località diverse dalla propria (come nel caso di gestione di diversi punti vendita sul territorio) un modo semplice è quello di aggiungere “&near=nome località” all’url della pagina di ricerca come negli url che seguono:
    pizza al taglio roma
    pizza al taglio milano
  2. Individua i Backlink dei competitor (con l’uso di strumenti come Semrush) Partendo dalla SERP ( pagina dei risultati di ricerca) puoi individuare i tuoi principali competitor dai quali puoi apprendere ulteriori elementi di ottimizzazione ma, soprattutto e grazie all’uso di strumenti come SEMRush, individuare quali sono i siti linkati, selezionare i migliori e cercare di ingaggiarli per il tuo sito.
  3. Controlla la correttezza della citazione di Nome, Indirizzo e Numero di telefono (NAP) della tua attività da parete dei siti che citano la nostra attività. È questo uno dei fattori di local ranking più importanti.
  4. Ottimizza l’account Google My Business verificando periodicamente i dati inseriti e intervenire tempestivamente nel caso di variazioni di orario o di giorni speciali di chiusura, ecc.
  5. Sfrutta tutte le opportunità di link building “facile”
    Si tratta di individuare e posizionare la tua attività nei punti di informazione locali (anche offline) come ad esempio:
  • siti web di business locali
  • directory come Pagine Gialle
  • Stampa locale
  • Camere di commercio
  • associazioni di categoria
  1. Potenziare la componente social grazie a recensioni, testimonials e case studies
  2. Usare i markup semantici
    È un tipo di azione molto efficace nel consentire alla tua attività di comparire nel Knowledge Graph (box informativo arricchito di immagini sul lato destro della SERP di Google). Si tratta in sostanza di applicare alcuni accorgimenti con Schema.org per Google e con Open Graph per Facebook allo scopo di agevolare il lavoro degli strumenti di indicizzazione delle due piattaforme.

Fatto questo, monitora gli effetti con Google Analytics e ripeti il percorso.

Share This